hotel
indice generale
escursioni
ristoranti
vita notturna
santo domingo
golf
corsi sub
spiaggia boca chica
pesca alto mare
home
mini guida
notizie utili
scriveteci
citta' coloniale
case vendita
cambio
meteo
spiagge del nord
racconti di viaggio
                   
 
 
 
 
Larimar, la pietra dei delfini
       
 

Il Larimar, lacrima del mare, e' una bellissima gemma, tra le piu' nuove e rare al mondo, conosciuto anche come "pietra delfino", di struttura triclina e di origine vulcanica.

Il Larimar presenta alcuni filamenti rossicci dovuti alla fioritura d’ossido del rame. I giacimenti si trovano vicino alle coste del mare.

Per questo motivo si pensava che il Larimas provenisse dal mare, mentre le pietre vengono trascinate dalla corrente dei fiumi d’alta montagna che le pulisce dalle impurita'.

 
       
 

Il Larimar,  fu scoperto nel 1916 a Barahona, a sud-ovest della Repubblica Dominicana, da un sacerdote spagnolo Miguel Domingo Fuertes, che ne riportò la notizia ma nessuna azione mineraria fu intrapresa.

Solo nel 1974 un americano, Miguel Mendez, la riscoprì sulle spiagge di Barahona.

Il Larimar viene estratto solo nella Repubblica Dominicana da un'unica miniera al mondo, a Los Chupaderos, a circa 10 chilometri a sud ovest della città di Barahona, nella regione sud-occidentale della Repubblica Dominicana.

 
       
 
Viene anche rinvenuto in ciottoli lungo il fiume Bahoruco, nella provincia di Barahona, che ospita la miniera, nella zona sud-ovest della Repubblica Dominicana.
 
       
 

Geologia

Storicamente appartiene al Miocene. Anche se si sono trovati molti pectolite in diversi luoghi, nessuno possiede la colorazione del larimar. Il suo colore azzurro, differente dagli altri, e' il risultato di una sostituzione del cobalto al calcio.

E' una rara forma di pectolite blu, di un colore che varia dal turchese vibrante al verde pallido con zone bianche, riflettendo i colori e le energie del Mare dei Caraibi, come onde che si muovono sulla pietra.

 
       
 

La qualita' dipende dalla colorazione. Il larimar blanco e' di bassa qualita', l'azzurro vulcanico di alta qualita'. La gioielleria di alta qualita' utilizza gemme che danno su di un colore tra l'azzurro cielo e l'azzurro vulcanico. La colorazione verde e' poco richiesta e non ha molta vendita. Alcuni larimar presentano tracce di colore rosso, che indicano la presenza di ferro.

Il Larimar da' il suo meglio tagliato a cabochon per gioielli in argento.

 
       
 
Nella Repubblica Dominicana esiste il Museo del Larimar che si trova nella Zona Coloniale di Santo Domingo.
 
       
 
 
CARATTERISTICHE DEL LARIMAR
 
STRISCIO: Bianco
DUREZZA: 5 - 7
DENSITA': 2.7 - 2.9
INDICE DI RIFRAZIONE: 1.590 - 1.630
SFALDATURA: perfetta
TRASPARENZA: da diafano a traslucido
BIRIFRANGENZA: + 0.038
PLEOCROISMO: assente
FLUORESCENZA: assente
ASSORBIMENTO: non apprezzabile
 
 
un esempio di cristallo triclino
 
La miniera
Tour
Storia
Il Mito
Gioielli
Cristalloterapia
Prezzi
Comprare